Luca Palmieri

Dicono di me che spesso sono eccessivamente ottimista, ma io penso che non ci sia niente di male a voler pensare positivo.


La mia passione per la musica è nata quasi per caso ascoltando un CD dei Rolling Sones preso dalla libreria di mio padre. Quel sound pieno di energia mi è entrato dentro. E’ stata una vera illuminazione.


A 15 ho incominciato a suonare il basso e da allora non ho mai smesso. E’ il mio più grande alleato. Una valvola di sfogo per i momenti bui e un grande compagno con cui condivido le esperienze più emozionanti.


Ricordo ancora la prima canzone che ho imparato: Money dei Pink Floyd, “Money, get back I’m all right Jack, but keep your hands off my stack…” è rimasto il mio cavallo di battaglia, il pezzo che uso quando voglio far colpo.


Un’altra mia passione? La natura, in tutte le sue forme. Penso che ogni uomo per essere realmente felice dovrebbe vivere in un mondo ecologico, che pensa all’ambiente e lo protegge.


Per questo nel mio piccolo cerco di impegnarmi con diverse attività a sostegno del verde. Non voglio fare la parte del maestrino che bacchetta chi non fa la raccolta differenziata, credo soltanto sia giusto rispettare la natura.


Oltre al mio basso, non potrei mai rinunciare alla mia ora di corsa al mattino, mi sgombra la mente e mi da la carica giusta per incominciare la giornata.


da comesuonanoisogni.it